Travel security: modelli a confronto con AIPSA

Lo scorso 4 novembre, nell’ambito della Fiera della Sicurezza Axerta ha partecipato al convegno organizzato dall’Associazione Italiana Professionisti Security Aziendale (Aipsa). L’accogliente sala in Fiera Milano ha favorito un confronto tecnico e professionale sull’attuale tema della Travel Security offrendo un confronto sui modelli di gestione della sicurezza sul territorio mondiale. Sempre più stringente infatti, l’esigenza dei Security manager di costruire piani di gestione strategica ed integrata dei rischi e delle modalità operative utili a proteggere i propri dipendenti o tutelare il proprio business in modo più efficiente.

Chairman dell’evento il dr. Mauro Masic, Security Manager di Magneti Marelli e Presidente AIPSA il quale ha dato il via ai lavori con una citazione di Papa Francesco: “il mondo è già in una terza guerra mondiale” per ricordare che la moltiplicazione delle aree di crisi/guerra stia rendendo sempre più difficile e pericoloso il movimento di personale a livello internazionale.

Il Presidente Masic, prendendo a prestito dall’ultimo numero di Limes il concetto di “caoslandia”, è partito da un dato: più della metà del mondo, proprio in questo momento, vive una condizione di vita, personale e sociale, in cui regna il caos, dove si intrecciano conflitti di ogni genere, traffici di esseri umani, imprese terroristiche, danni all’ambiente . Nella sola Citta del Messico, capitale politica, economica e culturale dello stato messicano, città più popolata del Paese e una delle più grandi del mondo, si registra una media di due omicidi al giorno, tanti omicidi quanti in Italia, nazione sette volte più popolosa.
Messico, Colombia, Africa e Medio ed Estremo Oriente, costituiscono quella parte del mondo in cui attualmente regna il caos, “caoslandia” appunto.

A seguire l’interessante confronto tra le strategie aziendali di chi deve inviare il proprio personale in paesi lontani, anche nelle aree a rischio di crisi e di guerra. Un esempio pratico quello raccontato da Andrea Evangelista, direttore sicurezza SkyTV , tenuto a garantire la sicurezza ai giornalisti che vanno proprio nelle “zone rosse”.

Il Gen. Michele Franzè, Presidente di Axerta, a margine del convegno, ha ribadito come sia sempre più stringente l’esigenza di prestare massima attenzione alla scelta di partner internazionali, sia per le grandi aziende italiane che aprono sedi all’estero, che per quelle che impegnano i loro dipendenti in zone a rischio.
 

Condividi con:

Vai alla lista news
09 novembre 2015 Redazione